Provincia autonoma di Trento
Articolo

Online il documento e i video dei Tavoli partecipativi degli Studenti e Studentesse dell'Università di Trento

Online i risultati emersi dai tavoli partecipativi previsti dalla Strategia Provinciale di Sviluppo Sostenibile - SProSS in modalità webinar con gli studenti e le studentesse dell'Università di Trento tenutisi il 23, 28, 29 e 30 Aprile 2020.

La modalità virtuale, scelta per proseguire la fase di partecipazione nonostante le limitazioni imposte dall'emergenza Covid-19, ha permesso l'interazione tra i partecipanti grazie al supporto audiovisivo di una videoconferenza, la riflessione in sotto-gruppi e la successiva condivisione dei contenuti tramite una grande lavagna virtuale (in sostituzione degli usuali post-it). 

L’approccio adottato è detto Tre Orizzonti, sviluppato dall’International Futures Forum (Edimburgo, Scozia) e applicato in progetti di innovazione sociale e tecnologica. In Italia è stato adattato e utilizzato per la prima volta nel progetto Life FRANCA (Flood Risk Communication and Anticipation in the Alps,  www.lifefranca.eu ), coordinato dall’Università di Trento (Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale). 

I Tre Orizzonti fanno riferimento ai futuri di breve, medio e lungo periodo. La caratteristica particolarmente utile dell’approccio scelto è la ricerca di un “trialogo” costruttivo tra i diversi orizzonti e le relative “voci”.  
Le tre voci fanno riferimento a tre comuni approcci al futuro: 

  • futuro “vicino” come fonte di preoccupazione e possibili elementi di crisi (Orizzonte 1), 
  • futuro “lontano” come ambito delle aspirazioni che guidano le scelte e le strategie di lungo termine (Orizzonte 3), 
  • futuro “intermedio” come fase di transizione verso la visione condivisa (Orizzonte 2). 

Il trialogo intende favorire e creare sinergie tra le “voci” che in molte occasioni si contrappongono in modo non costruttivo, finendo col far prevalere una prospettiva (es. breve periodo) a scapito delle altre (es. lungo periodo), pur avendo tutte un pari valore e una reciproca utilità. 

Questa dinamica di gruppo è costruita proprio per raccogliere il maggior numero di idee in un tempo limitato, una sorta di brainstorming collettivo, in cui si sospende il giudizio per poter immaginare cose nuove.   
Queste idee saranno la base per definire l’orientamento nel medio e lungo periodo della Strategia Provinciale di Sviluppo Sostenibile.

I tavoli hanno hanno visto il coinvolgimento in totale di circa 50 ragazzi e ragazze suddivisi in gruppi di circa 11-14 persone ciascuno e i temi trattati sono stati i seguenti obiettivi provinciali:

  • Turismo sostenibile - 23 Aprile 
  • Responsabilità sociale d'impresa - 28 Aprile 
  • Economia circolare - 29 Aprile 
  • Riduzione emissioni - 30 Aprile 

Guarda l'estratto dei momenti salienti dell'intero processo partecipativo e scarica il Report dei Tavoli partecipativi con gli studenti universitari con le trascrizioni  dei foglietti adesivi scritti e presentati dai partecipanti e una sintesi preliminare dei principali elementi emersi, integrata dagli appunti presi durante le presentazioni plenarie dai facilitatori dell'Università di Trento.  

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies