Provincia autonoma di Trento

Accessibilita

L'accessibilità di un sito web, come il portale istituzionale della Provincia autonoma di Trento ed i siti istituzionali provinciali, è il frutto di un insieme di tecniche ed attenzioni di progetto, realizzazione e manutenzione, volte a renderne i contenuti raggiungibili potenzialmente da chiunque, cercando di eliminare gli ostacoli alla fruizione, che possono derivare da condizioni oggettive o particolari condizioni personali, come ad esempio computer non aggiornati, differenti browser e risoluzioni video, connessioni lente, difficoltà visive, motorie o percettive, oppure anche semplici difetti visivi, stanchezza, condizioni di fruizione non ottimali (esposizione a zone caotiche o rumorose come i cantieri, ecc).

Rendere accessibile un sito web non è un punto d'arrivo ma un percorso che coinvolge ogni momento della realizzazione, dal progetto alla manutenzione: mantenere nel tempo questo standard è un obiettivo ambizioso, la cui necessità resta fuori discussione.

Nel periodo 2019-2021 saranno progressivamente rivisti tutti i siti web afferenti al portale della Provincia autonoma di Trento, adeguandone sia il template che il design alle linee guida per i siti web della pubblica amministrazione emanate dall’AgID (l'Agenzia per l'Italia digitale), nonché i criteri di accessibilità. Inoltre, siccome nessun progetto è in sé esente da errori o imprecisioni, vi chiediamo di segnalarci gli eventuali problemi che riscontrerete nella navigazione al seguente indirizzo email:  gruppoportale@provincia.tn.it  Sarà nostra cura provvedervi al più presto.

 

Principali riferimenti normativi in ordine cronologico

Decreto legislativo n. 106 del 10 agosto 2018

È stata recepita anche in Italia la Direttiva dell’Unione Europea relativa all'accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili degli enti pubblici (Direttiva 2016/2102).

Circolare n.1/2016 dell'Agenzia per l'Italia Digitale

Aggiornamento della Circolare AgID n. 61/2013 del 29 marzo 2013 in tema di accessibilità dei siti web e servizi informatici. Obblighi delle pubbliche amministrazioni

Circolare n. 61/2013 dell'Agenzia per l'Italia Digitale

Oggetto: Disposizioni del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221 in tema di accessibilità dei siti web e servizi informatici. Obblighi delle pubbliche Amministrazioni.

Decreto 20 marzo 2013 del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca

Modifiche all'allegato A del decreto 8 luglio 2005 del Ministro per l'innovazione e le tecnologie, recante: «Requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilita' agli strumenti informatici». (Prot. 195/Ric). (13A07492) (GU Serie Generale n.217 del 16-9-2013)

Linee guida per i siti web della PA - versione definitiva e aggiornata per l'anno 2011

art. 4 della Direttiva 8/09 del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione

Linee guida WCAG 2. 1  - Versione ufficiale in lingua italiana

Il W3C ha aggiornato, dopo dieci anni, le linee guida internazionali per l'accessibilità dei contenuti Web (WCAG) per garantire a tutti gli utenti l’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili.

Nel settembre 2018 è stata pubblicata la versione in lingua italiana delle WCAG. 2.1

Linee guida WCAG 2.0 - Versione ufficiale in lingua italiana

Nel dicembre 2008 è stata rilasciata la seconda versione delle WCAG -Web Content Accessibility Guidelines (linee guida per l'accessibilità dei contenuti). Grazie agli sforzi compiuti dal gruppo di lavoro coordinato da IWA/HWG (International Webmasters Association/The HTML Writers Guild) è oggi disponibile la versione ufficiale in lingua italiana delle WCAG 2.0. Si tratta del primo documento ufficiale in lingua italiana riconosciuto dal W3C (World Wide Web Consortium), un primo passo verso l’aggiornamento dei requisiti della legge 4/2004.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies