Provincia autonoma di Trento

SproSS

La Strategia provinciale per lo Sviluppo Sostenibile | SproSS individua 20 obiettivi di sostenibilità provinciale che rappresentano il cuore della SproSS. Sono raggruppati in 5 aree e indicano le strade da percorrere per costruire un Trentino sostenibile.

+ INTELLIGENTE per favorire innovazione, ricerca, formazione, digitalizzazione, trasformazione economica e sostegno alle piccole e medie imprese, con particolare riferimento ad agricoltura e turismo.

  • AGRICOLTURA: Proteggere e ripristinare le risorse genetiche e gli ecosistemi naturali connessi ad agricoltura, silvicoltura e acquacoltura e garantire la sostenibilità di agricoltura e silvicoltura lungo l'intera filiera.
  • ECONOMIA CIRCOLARE: Dematerializzare l’economia, migliorando l’efficienza dell’uso delle risorse, abbattere la produzione di rifiuti e promuovere il mercato delle materie prime seconde.
  • FORMAZIONE SCOLASTICA: Eliminare l’abbandono scolastico e promuovere una formazione inclusiva e di qualità per tutti.
  • LAVORO: Contrastare la disoccupazione giovanile e delle fasce più deboli della popolazione e incrementare l’occupazione e la qualità del lavoro, garantendo diritti e formazione.
  • TURISMO SOSTENIBILE: Promuovere la domanda e accrescere l'offerta di turismo sostenibile e ridurre l’impronta ecologica del turista.

+ VERDE per promuovere la transizione energetica, la biodiversità, la tutela delle risorse naturali e l’adattamento ai cambiamenti climatici e per la gestione e prevenzione dei rischi ambientali.

  • ACQUA: Minimizzare i carichi inquinanti nei suoli, corpi idrici e falde acquifere, tenendo in considerazione i livelli di buono stato ecologico dei sistemi, massimizzando l’efficienza idrica e adeguando i prelievi alla scarsità d'acqua.
  • BIODIVERSITÀ: Salvaguardare e migliorare lo stato di conservazione di specie e habitat per gli ecosistemi, aumentare la superficie protetta e favorire le connessioni ecologiche urbano/rurali.
  • RIDUZIONE DELLE EMISSIONI: Abbattere le emissioni climalteranti e incrementare l'efficienza energetica e la produzione di energia da fonte rinnovabile.
  • SICUREZZA DEL TERRITORIO: Prevenire i rischi naturali e antropici e rafforzare le capacità di resilienza di comunità e territori e garantire la gestione sostenibile delle foreste.

+ CONNESSO per stimolare gli investimenti in mobilità sostenibile e connessioni digitali.

  • MOBILITÀ SOSTENIBILE: Aumentare la mobilità sostenibile di persone e merci.
  • R&S | INNOVAZIONE E AGENDA DIGITALE: Aumentare gli investimenti in ricerca e sviluppo, attuare l’agenda digitale e potenziare la diffusione delle reti intelligenti, innovare processi e prodotti e promuovere il trasferimento tecnologico.

+ SOCIALE per combattere la povertà e investire in politiche per le pari opportunità, l’inclusione sociale, la lotta alle diseguaglianze e garantire un equo accesso alla casa e a servizi sociali di qualità.

  • CASA: Ridurre il disagio abitativo e promuovere la qualità dell’abitare.
  • DIRITTI: Assicurare la piena funzionalità del sistema di protezione sociale e previdenziale; garantire l'accoglienza di migranti richiedenti asilo e l'inclusione delle minoranze etniche e religiose; promuovere il rispetto della diversità e combattere ogni forma di discriminazione.
  • PARITÀ DI GENERE: Garantire la parità di genere, prevenire la violenza su donne e bambini e assicurare adeguata assistenza alle vittime.
  • POVERTÀ: Ridurre l’intensità della povertà e combattere la deprivazione materiale ed alimentare promuovendo una società più equa.
  • RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA: Promuovere iniziative di responsabilità sociale e ambientale nelle imprese e nelle amministrazioni e la fiscalità ambientale.
  • STILI DI VITA: Diffondere e promuovere stili di vita sani e sostenibili e rafforzare i sistemi di prevenzione.

+ VICINO AI CITTADINI per sostenere lo sviluppo sostenibile e integrato delle zone urbane, rurali e montane ponendo attenzione sia alla dimensione fisica (urbanizzazione, consumo di suolo, conservazione del paesaggio) che a quella sociale.

  • LEGALITÀ E LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: Combattere la devianza attraverso prevenzione e integrazione sociale dei soggetti a rischio, intensificare la lotta alla criminalità e alla corruzione nel sistema pubblico.
  • SALUTE E SERVIZI SANITARI: Garantire a tutti l’accesso a servizi sanitari e di cura efficaci e di qualità, contrastando i divari territoriali.
  • TERRITORIO: Arrestare il consumo di suolo e assicurare lo sviluppo del potenziale, la gestione sostenibile e la custodia dei territori, dei paesaggi e del patrimonio culturale.

Con il supporto scientifico dell’Università di Trento, la definizione dell’intero documento di Strategia provinciale ha seguito l’approccio dell’anticipazione di futuro attraverso il metodo dei 3 orizzonti

  • H1 è l’orizzonte presente rappresentato dalla fotografia del Trentino ora con criticità e opportunità; 
  • H2 è l’orizzonte futuro di lungo termine (20 anni) rappresentato dalla visione del Trentino che vorremmo nel 2040;
  • H3 è l’orizzonte futuro di medio termine (10 anni) è rappresentato dalle proposte da attuare nei prossimi anni.

        

SCOPRI I VIDEO CON LE VISIONI DI FUTURO PER OGNI AREA 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies