Provincia autonoma di Trento
Articolo

Garantire una gestione sostenibile delle risorse idriche in Trentino

La gestione dell'acqua, risorsa fondamentale per la vita sulla Terra, rappresenta la sfida del secolo, alla luce del susseguirsi sempre più frequente di eventi alluvionali e periodi di siccità.

Che effetto avranno i grandi cambiamenti in arrivo sulla gestione delle risorse idriche in Trentino?

È stato chiesto a un gruppo selezionato di esperti afferenti a enti e istituzioni trentine di interrogarsi su come i grandi cambiamenti in arrivo – i 14 megatrend monitorati dalla Commissione Europea - potranno influenzare e modificare la disponibilità delle risorse idriche sul territorio e di individuare quali strumenti e azioni sono necessarie per costruire una strategia di gestione lungimirante.

Dalle indicazioni raccolte emerge la necessità di rafforzare la tutela dei corsi idrici superficiali e non, di efficientare i sistemi di gestione e distribuzione (sia in campo civile/industriale che agricolo), di incrementare i sistemi di monitoraggio, di pianificare i prelievi e le derivazioni raccordandosi a livello di bacino con le altre regioni e province e verificandone la compatibilità ambientale alla luce di nuovi criteri di valutazione.

Si ritiene infatti necessario definire nuovi indicatori ecologici e criteri che tutelino maggiormente i corpi idrici e gli ecosistemi ad essi connessi, sia sotto l’aspetto ecologico - funzionale, che naturalistico e paesaggistico.

Per maggiori informazioni sui risultati delle consultazioni leggi la  scheda dedicata .

L’acqua rappresenta uno dei 20 obiettivi provinciale di sviluppo sostenibile e le riflessioni emerse da questo tavolo verranno incluse nella Strategia provinciale per lo Sviluppo Sostenibile, per costruire un Trentino più resiliente alle sfide e ai cambiamenti in arrivo.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies